Tag: responsabilità medica

  • Home
  • Tag: responsabilità medica
Medico legale. Chi è e cosa fa?

Medico legale. Chi è e cosa fa?

Esistono diverse categorie di medici e ciascuna è caratterizzata da specifiche conoscenze e specializzazioni. Non sono pochi coloro che, sentendo parlare di medicina legale, vorrebbero conoscere o approfondire maggiormente questo importante ambito della medicina. Il medico legale è lo specialista che indaga sulle cause relative a fatti di interesse sia medico che giuridico allo scopo di quantificare il danno patito dal paziente. L'assistenza medico legale si rivela fondamentale nel lavoro di un giudice o di un avvocato, i quali, nell'...
Leggi
Risarcimento danni chirurgia estetica e chirurgia plastica.

Risarcimento danni chirurgia estetica e chirurgia plastica.

Gli interventi di chirurgia estetica e di chirurgia plastica sono all’ordine del giorno in Italia. Lo sviluppo delle più avanzate tecnologie in materia medico chirurgica portano migliaia di donne e uomini ad affidarsi a medici, esperti nel settore, al fine di eliminare qualche piccolo o grande difetto e per sentirsi finalmente a proprio agio con un corpo troppo spesso ostile. Può accadere, però, che il tanto desiderato intervento possa trasformarsi in un vero e proprio incubo, un’odissea che provoca oltre che un danno estetico, anche ...
Leggi
Intervento sbagliato.

Intervento medico sbagliato: risarcimento danni.

Ogni anno in Italia vengono eseguiti migliaia di interventi e di operazioni chirurgiche. Può accadere, però, che un’errata diagnosi o un errore medico possano dar luogo ad una lesione per il paziente, il quale ha diritto al risarcimento per l’intervento sbagliato. In questi casi, sotto un profilo prettamente giuridico, prima di capire eventualmente a chi rivolgersi per denunciare un medico, è importante comprendere che la colpa medica può considerarsi di tipo doloso o di tipo colposo. È di tipo doloso quando il medico, consapevol...
Leggi
Decesso per colpa medica. Ritardo diagnostico.

Decesso per colpa medica: Ritardo diagnostico.

Un ragazzo di 20 anni muore per un errore medico e più precisamente per un ritardo diagnostico che, se evitato, avrebbe potuto, molto probabilmente, salvargli la vita. A causa di una sentenza piuttosto contraddittoria della Corte di Appello e il non accoglimento di una perizia supplementare che avrebbe potuto maggiormente supportare le tesi portate dai legali a favore dei familiari della vittima, viene fatto ricorso in Cassazione per l'ottenimento del risarcimento danni. La Suprema Corte di Cassazione, con sentenza n. 4245/2020, accoglie i...
Leggi