Rinoplastica andata male

Rinoplastica andata male.

Indice

Chiudi

Cos'è la rinoplastica e cos'è la settoplastica?

La rinoplastica è un intervento chirurgico volto ad eliminare le imperfezioni estetiche del naso che rendono la vita di una persona disagevole.

La settoplastica, invece, è fondamentalmente un intervento al naso per respirare meglio, quindi un tipo di intervento con finalità terapeutiche e funzionali che riguardano problematiche afferenti alla respirazione.
Nella maggior parte dei casi, i chirurghi ed i pazienti preferiscono realizzare un intervento globale di rinosettoplastica al fine operare, contemporaneamente, sia i disturbi funzionali di respirazione che i difetti estetici eventualmente presenti.

Un’operazione al naso consente di modificarne la forma o di ridurne le dimensioni, ricreando le proporzioni che maggiormente si adattando al viso di ogni singolo paziente.

In questo articolo di approfondimento parleremo, quindi, delle operazioni di rinoplastica e settoplastica, oltre che di tutte le tipologie di intervento volte a rifarsi il naso. Questa soluzione, infatti, può rappresentare un momento di grande cambiamento che permette di riprendere in mano la propria vita e sentirsi finalmente a proprio agio tra la gente.

Tutto ciò rappresenta l’ambizione e l’auspicio di chiunque si sottoponga ad interventi per rifarsi il naso, ma risulta di fondamentale importanza anche conoscere i propri diritti nel caso in cui i risultati dell’operazione non siano quelli sperati, determinando un vero e proprio diritto al risarcimento per il paziente che può essere ottenuto con l’ausilio di un avvocato di fiducia o un avvocato online.

Operazione setto nasale.

Lo sviluppo della rinoplastica in Italia.

L’Italia si conferma uno dei Paesi dove l’intervento al naso è tra i più diffusi, al quarto posto nel mondo, dopo USA, Brasile, Giappone e Messico.

Questa circostanza è dovuta a due fattori, da un lato rivolgersi ad un chirurgo estetico è diventato accessibile a tutti e dall’altro l’evoluzione tecnica di questo tipo di operazioni ha raggiunto un livello di efficienza notevole, permettendo a chiunque di operarsi al naso.

Inoltre, occorre ricordare che oltre al fattore prettamente estetico, molto spesso chi si rivolge ad un chirurgo per un’operazione di rinoplastica o settoplastica lo fa per porre rimedio a problemi funzionali di respirazione.

Per tali ragioni, la rinoplastica e la settoplastica (o entrambe insieme), con i suoi 25.000 interventi l’anno solo in Italia, è l’intervento più richiesto.

Sebbene in passato questa tipologia di intervento fosse praticata maggiormente dalle donne, oggi rileviamo una tendenza in aumento di uomini che decidono di sottoporsi a rinoplastica o settoplastica per correggere problemi estetici o funzionali.

Intervento setto nasale.

Chi può sottoporsi alla rinoplastica?

La rinoplastica è una tipologia di intervento minimamente invasiva con un tempo di convalescenza molto ridotto che non comporta alcun particolare dolore e le complicanze sono estremamente rare. Difatti, i lividi post rinoplastica iniziano già a scomparire dopo circa 6/7 giorni ed è possibile riprendere la propria vita regolare già dopo 3/4 giorni (se così non fosse, molto probabilmente hai diritto a richiedere un risarcimento danni).

La richiesta diffusa di avere un naso rifatto si fonda su fattori fisici e psicologici. Difatti, qualora la forma del proprio naso risulti asimmetrica o non rispetti la propria personalità, cagionando sofferenze psicologiche, allora la rinoplastica e la settoplastica sono le operazioni ideali per risolvere il problema.

Sotto un profilo legale, chiunque può sottoporsi ad intervento di settoplastica funzionale o di rinoplastica, non sussistendo limitazioni di natura fisica né giuridica.

Tale tipologia di intervento (rinoplastica/settoplastica/rinosettoplastica) è consigliata dopo il completamento della fase di crescita, quindi dai 18 anni in poi, ma esistono ipotesi gravi in cui è possibile intervenire anche prima con il consenso di chi esercita la potestà genitoriale.

Intervento setto nasale, quando è possibile farlo.

In quali casi è consigliabile sottoporsi all'intervento?

I motivi per cui sottoporsi ad un intervento di rinoplastica possono essere molteplici, ma la maggior parte di questi attiene a questioni funzionali legate alla respirazione o per motivi estetici.

Difatti, è possibile che la forma o la grandezza del naso non si accordi con la forma del viso o con la personalità di un individuo, generando gravi turbamenti psicologici che portano le persone a sentirsi inadatte o non a proprio agio tra la gente.

In questi casi, pertanto, l’intervento di rinoplastica o settoplastica può essere di sostegno, aiutando le persone a riscoprire il piacere di stare tra gli altri e di sentirsi a proprio agio con sé stessi.

È necessario ricordare, inoltre, che anche l’età può essere un fattore determinante nella scelta di richiedere ad uno specialista un naso rifatto. Difatti, con il passare del tempo, in conseguenza della perdita di elasticità della pelle, il naso può apparire più lungo o sproporzionato, portando le persone a rivolgersi ad un chirurgo per procedere all’intervento di rinoplastica e settoplastica.

Gli interventi al naso sono consigliati quando si sia un presenza di:

  • naso troppo lungo;
  • naso troppo grande;
  • naso sproporzionato rispetto al resto del viso;
  • naso troppo largo;
  • naso storto o ricurvo;
  • naso asimmetrico;
  • punta del naso cadente o prominente
  • naso con gobbe;
  • setto nasale deviato.
Le variazioni nel tempo che hanno reso l'intervento al naso più accessibile.

Quali sono i costi della rinoplastica?

La rinoplastica e la settoplastica, in conseguenza dello sviluppo delle tecnologie e dei protocolli di esecuzione, rappresenta un intervento oramai accessibile ad un pubblico molto vasto.
Invero, sebbene ad inizio degli anni 2000 questo intervento fosse riservato esclusivamente a coloro i quali avessero la possibilità economica di spendere somme anche molto elevate, oggi i costi per rifarsi il naso si sono molto ridotti.
In particolare, un naso rifatto bene può costare dai € 5.000,00 a € 10.000,00, a seconda della struttura o del professionista che materialmente effettua l’operazione.

Rinoplastica andata male.
Nasi rifatti male, rinoplastiche sbagliate e risarcimento danni.

Diritto al risarcimento in caso di intervento sbagliato.

È ormai ampiamente consolidato in giurisprudenza che i chirurghi durante gli interventi di operazioni al naso devono attenersi ai più alti standard medico scientifici e devono garantire per i nasi rifatti il risultato previsto prima dell’intervento stesso.

Purtroppo, però, come anche rilevato nell’articolo “Risarcimento danni chirurgia estetica e chirurgia plastica”, può accadere che la struttura medica o il chirurgo che effettui la plastica al naso non rispetti i più alti standard medici previsti dalla comunità scientifica, realizzando un naso rifatto male con conseguente danno per il paziente.

Invero, l’intervento di rinoplastica sbagliata o di rinoplastica andata male può produrre degli effetti evidenti sia sotto un profilo funzionale che prettamente estetico, circostanza che può creare gravi danni psicologici, oltre che fisici.

Difatti, una persona che si rivolge ad un chirurgo per un’operazione di rinoplastica è spinta dal desiderio di migliorare la propria qualità della vita, evidentemente lesa dalla condizione preesistente.

Orbene, nel momento in cui il medico effettua un intervento chirurgico al naso che si rivela sbagliato a causa di errori tecnici, di negligenza, imprudenza o imperizia, tale circostanza da diritto ad un risarcimento danni per il paziente per naso rifatto male.

Inoltre, è bene precisare che la legge, come riportato nell’articolo “Intervento medico sbagliato: risarcimento danni“, prevede un risarcimento sia per i danni funzionali causati dall’intervento sbagliato, ma anche da tutti quei danni relativi all’aspetto estetico del risultato finale.

Difatti, è notorio che tale tipo di interventi debba garantire non solo un corretto ripristino delle funzioni respiratorie, ma che debba essere anche migliorativo sotto un profilo estetico.

In tali casi, è di fondamentale importanza non farsi sopraffare dallo sconforto e procedere in maniera lucida e razionale per porre rimedio all’errore medico subito, affidandosi ad un avvocato di fiducia per una consulenza legale e che possa tutelare i propri diritti in tutte le sedi opportune.

Difatti, procedere per vie legali, permette nella maggior parte delle ipotesi di ottenere un risarcimento per il danno subito ed il risarcimento per l’eventuale ulteriore operazione correttiva.

Vota questo post


    Raccontaci cosa ti è successo.

    Hai bisogno di una consulenza legale? Inviaci un messaggio e in meno di 24 ore riceverai una risposta.

    contact_form_scroll
    captcha


    Questo articolo ti è risultato utile? Lascia un voto!
    Quello che pensi per noi è molto importante.



    Vota questo post



    Articoli correlati