Author: Barbara Bosso de Cardona

  • Home
  • Author: Barbara Bosso de Cardona
La tassazione della vendita immobiliare da parte di impresa.

La tassazione della vendita immobiliare da parte di impresa

L'acquisto di un immobile determina l'obbligo di versare la relativa imposta dovuta per il trasferimento. Quando il venditore non è un privato ma una impresa bisogna, in primo luogo, stabilire se l’atto di compravendita è soggetto all’imposta di registro proporzionale oppure se trattasi di atto sottoposto ad IVA. L'art 40 del Testo Unico dell’imposta di registro stabilisce il principio di alternatività tra IVA e registro secondo il quale: Gli atti aventi ad oggetto cessioni di beni e prestazioni di servizi rientranti nel camp...
Leggi
L'affitto di azienda.

Affitto di azienda

L'art. 2555 c.c. definisce l'azienda come un "complesso di beni organizzati dall'imprenditore per l'esercizio dell'impresa". L'azienda può essere oggetto di un apposito contratto di affitto con il quale un imprenditore concede ad un altro imprenditore (chiamato affittuario) il godimento dell'azienda in corrispettivo di un canone periodico. Il codice civile non disciplina compiutamente l'affitto di azienda ma ne fa solo un richiamo all'art 2562 c.c. stabilendo che ad esso si applicano le norme previste nell'articolo immediatamen...
Leggi
Il patto di famiglia e il passaggio generazionale di impresa

Il patto di famiglia e il passaggio generazionale di impresa

L'art. 768 bis c.c. disciplina un particolare tipo di contratto, chiamato patto di famiglia, con il quale l'imprenditore trasferisce in tutto o in parte l'azienda e il titolare di partecipazioni sociali trasferisce in tutto o in parte le proprie quote ad uno o più discendenti. Con il patto di famiglia si consente all'imprenditore di regolamentare in vita il passaggio generazionale della propria azienda attribuendo la stessa ad uno o più dei suoi discendenti che siano ritenuti più idonei per la prosecuzione dell'impresa senza che ciò...
Leggi
Assemblee societarie in videoconferenza.

Assemblee societarie in videoconferenza

La partecipazione alle assemblee societarie mediante mezzi di telecomunicazione è venuta alla ribalta negli ultimi tempi a causa dell'emergenza sanitaria pandemica. In realtà già prima di tale situazione era possibile partecipare alle assemblee delle società mediante collegamento con mezzi di telecomunicazione (audio/video conferenza). L'art. 2370, quarto comma, c.c. prevede, infatti, che lo statuto può consentire l'intervento mediante mezzi di telecomunicazione ovvero l'espressione del voto per corrispondenza o in via elettronica....
Leggi
La fusione semplificata.

La fusione semplificata

Una delle modalità con cui avviene la fusione è per incorporazione di una società (detta incorporata) in un’altra (chiamata incorporante). Il codice civile prevede una procedura semplificata di fusione che opera nel caso di società posseduta al 100% dalla incorporante. Può accadere, infatti, che la società incorporata sia partecipata interamente dalla società nella quale si fonde, cioè dall’incorporante la quale detiene quindi la totalità del capitale della incorporata (o comunque almeno il 90%). In tali casi, alcune formalità...
Leggi
Condizioni nel testamento.

Condizioni nel testamento.

L’art. 633 c.c. stabilisce espressamente che le disposizioni testamentarie, sia a titolo universale che particolare, possono essere sottoposte a condizione sospensiva o risolutiva. La condizione è un elemento accidentale (ossia non necessario) del negozio giuridico che subordina l’efficacia del negozio stesso ad evento futuro ed incerto. Tanto l'istituzione di erede che l’attribuzione di un legato può essere sottoposta sia ad una condizione sospensiva che ad una condizione risolutiva. Nel primo caso  la disposizione è subordi...
Leggi
La procedura beneficiata dell’eredità.

La procedura beneficiata dell’eredità.

Il codice civile prevede due possibili forme di accettazione di eredità: pura e semplice o con beneficio di inventario. La scelta è rimessa alla libera volontà del chiamato per cui neanche il testatore con espressa disposizione testamentaria può imporre una forma di accettazione piuttosto che un'altra. L'unico caso in cui obbligatoriamente si deve accettare con beneficio di inventario (e non è possibile accettare puramente e semplicemente) è quando le eredità sono devolute a minori, interdetti oppure a persone giuridiche (con esclu...
Leggi
Regolamento successorio europeo.

Regolamento successorio europeo.

Il 17 agosto 2015 è entrato in vigore il Regolamento Europeo n. 650/2012 che disciplina, tra l’altro, le successioni internazionali. Tale Regolamento sostituisce per i Paesi dell'Unione Europea (tranne Inghilterra, Irlanda e Danimarca che non hanno partecipato all’adozione di tale Regolamento) la precedente normativa di diritto internazionale privato (L. n. 218/95). Secondo la precedente legislazione la disciplina applicabile alle successioni che presentavano elementi di internazionalità era quella prevista dalla legge dello Stato ...
Leggi
Testamento segreto e testamento internazionale.

Testamento segreto e testamento internazionale.

Se è vero che le forme più diffuse di testamento sono il pubblico e l’olografo, è altrettanto vero che vi sono altri tipi di testamento che possono essere utilizzati per disporre del proprio patrimonio per il tempo successivo alla propria morte. Tra questi, l’art. 604 c.c. annovera il testamento segreto. Esso si compone di due elementi: Una scheda testamentaria: documento scritto dal testatore (o anche da un terzo) che contiene le disposizioni di ultima volontà; Un verbale di ricevimento: atto notarile nel quale si documenta...
Leggi
La sostituzione fedecommissaria.

La sostituzione fedecommissaria.

Il legislatore ha previsto espressamente all’art. 688 c.c.  la possibilità per il testatore di sostituire il soggetto da egli nominato erede. In particolare, il de cuius nel testamento può istituire un soggetto erede e nominare, per il caso in cui questi non possa o non voglia accettare l’eredità, un altro soggetto in sua sostituzione. Il primo soggetto viene definito “istituito” mentre il chiamato in subordine prende il nome di “sostituito”. Questo tipo di sostituzione, chiamata sostituzione ordinaria, non presenta cri...
Leggi