Diffida di pagamento.

La diffida di pagamento.

Indice

Chiudi
Come intimare il debitore al pagamento della spettante somma di denaro.

Diffida di pagamento: cos'è?

Hai regolarmente svolto un lavoro per qualcuno e non hai ricevuto la spettante somma di denaro dal committente? In tal caso puoi agire mediante una diffida di pagamento.
La diffida di pagamento non è altro che una lettera di diffida per mancato pagamento scritta da un legale che va inviata al debitore per sollecitarlo al pagamento ed iniziare un’azione di recupero del credito.
Nel testo della lettera di intimazione al pagamento si dà al destinatario, dunque al debitore, un termine perentorio per adempiere, generalmente fissato in quindici giorni, che può essere ridotto a sette giorni nel caso di urgenza grave.
Qualora questo termine trascorra senza aver ricevuto alcuna risposta, si procede a richiedere giudizialmente la somma dovuta.
I giorni che trascorrono fra la diffida pagamento e l’attesa della risposta, si chiama messa in mora (la cosiddetta lettera di diffida di pagamento e messa in mora).
Può anche accadere che chi riceve la lettera di diffida a pagare risponda che, magari, è in un momento di difficoltà economiche e che di sicuro piano piano salderà il suo debito.
A questo punto, considerata la risposta alla intimazione e diffida pagamento, il tuo avvocato, rispondendogli, dovrà:
  • Concedere un altro termine perentorio per ricevere quanto ti spetta;
  • Fare sottoscrivere al debitore un accordo di transazione o di pagamento rateizzato della somma dovuta.
Il contenuto della lettera di intimazione a pagare.

Cosa deve indicare una diffida di pagamento?

Affinché la diffida di pagamento possa interrompere la prescrizione occorre che sia specifica.

Ciò significa che deve indicare in maniera chiara l’entità della somma da versare, comprensiva degli eventuali interessi, nonché la causa, vale a dire il motivo che ha originato il debito.

Solitamente è bene stabilire una data ultima per il pagamento, oltre la quale si intende agire in sede giudiziaria per il recupero del credito.

Non esiste un termine prefissato dalla legge che il creditore debba assegnare al debitore, anche se generalmente si assegna quasi sempre una settimana o cinque giorni lavorativi. Spesso però il creditore attende anche di più prima di affidare la pratica al proprio avvocato.

Come già anticipato, lo scadere del termine non ha effetti giuridici e non impedisce la possibilità di estinguere comunque il debito. Difatti, nell’ipotesi in cui il creditore dovesse aver già incaricato il suo legale, non interverranno ulteriori addebiti se non gli interessi di mora. Solo l’avvenuta emissione del decreto ingiuntivo potrebbe comportare l’addebito delle spese legali.

La diffida di pagamento interrompe la prescrizione.

Gli effetti della diffida di pagamento.

La lettera di intimazione di pagamento produce sempre un minimo effetto: interrompere la prescrizione.

Ogni credito ha infatti un termine massimo entro il quale può essere riscosso, che, in base alla sua natura, varia da sei mesi a dieci anni. Detto termine va sotto il nome di prescrizione e, una volta scaduto, il debitore è definitivamente libero dall’obbligo di pagare.

Tuttavia, ogni volta che il debitore viene diffidato per iscritto con una raccomandata con ricevuta di ritorno oppure mediante posta elettronica certificata, il termine si interrompe e inizia a decorrere nuovamente da capo. Dunque, il creditore, al fine di evitare che il suo diritto alla riscossione si estingua per prescrizione, prima della scadenza di questi termini deve inviare una diffida di pagamento e conservare la relativa prova dell’invio e del ricevimento. In tal modo, un credito potrebbe non prescriversi mai e, dunque, passerebbe agli eredi.

Diffida di pagamento.
Come impostare una lettera di intimazione a pagare.

Diffida di pagamento fac simile.

Non esiste un modello diffida di pagamento ufficiale. Dunque, si può impostare la richiesta come meglio si vuole, purché venga utilizzata la raccomandata o la pec (posta elettronica certificata). In ogni caso, puoi trovare facili esempi sul web oppure puoi rivolgerti al tuo legale di fiducia.

5/5 - (1 vote)


    Raccontaci cosa ti è successo.

    Hai bisogno di una consulenza legale? Inviaci un messaggio e in meno di 24 ore riceverai una risposta.

    contact_form_scroll
    captcha


    Questo articolo ti è risultato utile? Lascia un voto!
    Quello che pensi per noi è molto importante.



    5/5 - (1 vote)



    Articoli correlati