Come presentare l’offerta con asta telematica?

Come presentare l’offerta con asta telematica?

Indice

Chiudi
Oltre che con l’asta tradizionale, un immobile può essere acquistato anche attraverso l’asta telematica.

Aste giudiziarie telematiche: cosa sono?

Ti stai chiedendo come è possibile investire oggi delle somme di denaro e, soprattutto, dove conviene investire? Se hai dei soldi da parte, sicuramente investire in immobili rappresenta una soluzione molto conveniente, specie se si decide di comprare una casa all’asta. Ciò, infatti, consente l’acquisto di case a prezzi molto vantaggiosi, in quanto è possibile aggiudicarsi l’immobile a un prezzo decisamente inferiore rispetto a quello di mercato.

L’asta giudiziaria costituisce il procedimento di liquidazione dei beni immobili oggetto di pignoramento.

Attualmente, vista l’emergenza sanitaria da Covid-19 e l’esigenza di rispettare le norme relative al distanziamento sociale, senza dubbio le aste immobiliari telematiche (asta online) risultano essere la scelta migliore per comprare casa.
Difatti, gli interessati possono partecipare anche se non presenti fisicamente in un luogo stabilito e, inoltre, vi è una sicurezza maggiore rispetto alle aste giudiziarie tradizionali, in quanto non è necessario parteciparvi personalmente, ma lo si può fare comodamente da remoto.

Dunque, mentre le aste giudiziarie tradizionali vengono effettuate presso il Tribunale oppure presso l’ufficio del Responsabile della procedura, l’asta telematica avviene via web. Basta avere un pc, una connessione internet, accedere ad una specifica piattaforma informatica messa a disposizione dal gestore della vendita telematica ed il gioco è fatto!

Naturalmente ciò non vale solo per l’acquisto di immobili, ma anche per comprare, ad esempio, articoli di abbigliamento, di arredamento, autoveicoli, macchinari, impianti, ecc. a prezzi competitivi (la cosiddette aste mobiliari).

Come avviene l’acquisto di una casa con asta telematica.

Asta immobiliare telematica: la procedura.

Secondo il D.M. 32/2015, per le vendite di immobili soggette alle norme del Codice di Procedura Civile, è prevista:

  • la compilazione dell’offerta attraverso il modulo ministeriale online “Offerta telematica” accessibile dalla scheda dell’immobile;
  • l’uso della firma digitale ai fini della sottoscrizione dell’offerta;
  • e l’utilizzo della posta elettronica certificata per l’invio della stessa.

Secondo l’art. 569, comma 4, c.p.c., il Giudice, tramite l’ordinanza di vendita, stabilisce

che il versamento della cauzione, la presentazione delle offerte, lo svolgimento della gara tra gli offerenti e, nei casi previsti, l’incanto, nonché il pagamento del prezzo, siano effettuati con modalità telematiche, nel rispetto della normativa regolamentare di cui all’articolo 161-ter delle disposizioni per l’attuazione del presente codice.

Prima di procedere all’acquisto dell’immobile, occorre sicuramente studiare con molta attenzione l’avviso di vendita ed analizzare la perizia ad esso allegata. Soltanto in questo modo sarà possibile capire se vi sono in campo problemi relativi alla proprietà, questioni insolute rispetto al condominio o a terze persone, eventuali affittuari o occupanti, e se sussistono difformità catastali o urbanistiche, magari anche insanabili.

È, inoltre, importante recarsi di persona a vedere l’immobile che si vuole acquistare. Soltanto così ci si potrà rendere conto dello stato in cui lo stesso versa e del contesto in cui è ubicato.
In questi casi, occorre rivolgersi al custode incaricato dal Tribunale; si può anche prendere un appuntamento sul web, attraverso il portale utilizzato, inviando una email o anche telefonando ai recapiti contenuti nell’avviso.

La procedura relativa all’asta telematica è più semplice di quanto si pensi.

Prima di procedere alla compilazione dell’offerta occorre versare la cauzione richiesta e disporre di tutta la documentazione necessaria indicata nell’avviso della vendita.

Il modulo si compone di sei parti:

  • Lotto: tale sezione permette di visualizzare il lotto per il quale si sta compilando l’offerta telematica.
  • Presentatore: permette di specificare tutte le informazioni del soggetto che compila l’offerta, il quale può coincidere o meno con l’offerente.
  • Offerente: in questa sezione vanno inserite le informazioni della persona che propone l’offerta per quel determinato lotto.
  • Quote e diritti: questa parte permette, invece, di specificare, per ciascun offerente, la quota, nonché il diritto di proprietà per cui viene fatta l’offerta.
  • Offerta: in tale sezione devono essere specificate le informazioni inerenti l’offerta, vale a dire prezzo offerto, estremi della cauzione, ecc., e vanno allegati i documenti richiesti.
  • Riepilogo: in questa parte è possibile rivedere tutte le informazioni inserite.

Una volta conclusa la compilazione dell’offerta telematica, appare il messaggio che segue: “l’offerta è stata inserita correttamente”. Questa dicitura si riferisce esclusivamente alla redazione dell’offerta, la quale, affinché sia presentata in maniera valida, deve essere inviata necessariamente attraverso posta elettronica certificata al seguente indirizzo ministeriale: offertapvp.dgsia@giustiziacert.it.

Vota questo post


    Raccontaci cosa ti è successo.

    Hai bisogno di una consulenza legale? Inviaci un messaggio e in meno di 24 ore riceverai una risposta.

    contact_form_scroll
    captcha


    Questo articolo ti è risultato utile? Lascia un voto!
    Quello che pensi per noi è molto importante.



    Vota questo post



    Articoli correlati