Autovelox: quali requisiti deve avere la strada per giustificare la contestazione differita.

  • Home
  • Assicurativo
  • Autovelox: quali requisiti deve avere la strada per giustificare la contestazione differita.
Autovelox: quali requisiti deve avere la strada?

Indice

Chiudi

La Corte suprema di cassazione si è pronunciata sulle caratteristiche necessarie che una strada a scorrimento veloce deve avere per legittimare l’installazione di un autovelox e la conseguente contestazione differita dell’infrazione per eccesso di velocità.

La Corte di Cassazione ribadisce alcuni criteri essenziali.

Autovelox: quali requisiti deve avere la strada per giustificare la contestazione differita?

Ti è stata contestata una violazione per superamento della velocità consentita tramite autovelox su una strada a scorrimento veloce? Sei sicuro che questa strada abbia tutti i requisiti per essere definita tale?

Devi sapere che è necessario che sussistano precise caratteristiche della strada affinché questa possa essere definita “a scorrimento veloce” e che quindi giustifichi l’installazione di un autovelox.

La sentenza della Corte di Cassazione n. 8635/2020 della quale parleremo in questo articolo, tratta il ricorso presentato da un automobilista che si è visto notificare una multa per eccesso di velocità rilevata da un Autovelox installato su di una strada che, secondo i legali del ricorrente, non può essere ritenuta a scorrimento veloce.

Non è mai detta l'ultima parola.

Contestazione differita e superamento del limite di velocità.

La richiesta di annullare la sanzione è stata respinta sia in primo che in secondo grado, arrivando così in Cassazione.
Il dibattito verte sull’individuazione dei requisiti minimi che un percorso stradale deve possedere per poter installare un autovelox in ottemperanza all’articolo 4 del D.L n. 121/2002.

Gli avvocati del ricorrente contestano che la strada dove gli è stata rilevata l’infrazione non era dotata dei requisiti per essere considerata “strada urbana a scorrimento veloce”, come indica l’art. 2, comma 3 del Codice della Strada.

Il ruolo del Prefetto.

In quali strade è possibile installare autovelox?

Sempre secondo il Decreto Legge del 2002, le strade urbane a scorrimento veloce sono state incluse in quelle dove è consentito l’installazione di dispositivi di controllo della velocità. Oltre a quest’ultime troviamo le autostrade e le strade extraurbane.

Devi sapere però che l’installazione di questi autovelox non avviene su tutte le strade urbane a scorrimento veloce in maniera indistinta. Precisa il legislatore che tale categorizzazione deve essere vagliata dal Prefetto competente il quale, tenendo in considerazione precisi parametri, legittimerà l’installazione dei dispositivi di rilevamento.

Tra questi parametri troviamo:

  • Tasso di incidentalità;
  • Condizioni strutturali, come la pavimentazione e lo stato d’usura della strada;
  • Condizioni plano-altimetriche, quali inclinazione e sfasamento della strada rispetto il livello del mare;
  • Traffico presente sulla strada.

Su queste strade a scorrimento veloce non è possibile contestare immediatamente l’infrazione senza causare un rallentamento del traffico e un pericolo per chi sta circolando e per questo motivo è pacifico affermare che l’istallazione dell’autovelox possa essere legittima così come la contestazione differita.

Bastano pochi click!

Scarica la sentenza della Corte di Cassazione n°8635/2020

Qui potrai scaricare la sentenza della Corte di Cassazione. Inserisci i dati richiesti ed iscriviti alla nostra newsletter.

Fai attenzione se ti arriva una multa.

Quali sono gli elementi necessari per identificare la strada urbana a scorrimento?

Sempre secondo l’art. 2 comma 3 del Codice della Strada, la strada urbana di scorrimento è:

A carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia.

Per identificare più facilmente le strade a scorrimento esistono anche degli “elementi eventuali” che ne indicano la classificazione: la corsia riservata ai mezzi pubblici e intersezioni a raso semaforizzate.

Gli elementi considerati invece necessari per la classificazione e che devono quindi sussistere, sono:

  • Banchina pavimentata a destra;
  • Marciapiede;
  • Presenza di aree di sosta.

Per poter installare un autovelox è quindi essenziale che la strada abbia le caratteristiche summenzionate. 

La Cassazione ha quindi accolto il ricorso che è stato presentato dagli avvocati del ricorrente. Non è infatti necessario avere solo careggiate indipendenti o separate da spartitraffico (affermano gli Ermellini), ma anche possedere gli elementi necessari, sopracitati dal Legislatore, per poter definire una strada urbana a scorrimento veloce.

Se ti è arrivata una notifica di infrazione su una strada urbana a scorrimento veloce, verifica sempre con attenzione le caratteristiche della carreggiata controllando che abbia tutti i requisiti necessari per definirsi tale.

5/5 - (1 vote)


    Raccontaci cosa ti è successo.

    Hai bisogno di una consulenza legale? Inviaci un messaggio e in meno di 24 ore riceverai una risposta.

    contact_form_scroll
    captcha


    Questo articolo ti è risultato utile? Lascia un voto!
    Quello che pensi per noi è molto importante.



    5/5 - (1 vote)



    Articoli correlati